Pillole sullo sbiancamento
  • Nella società moderna la colorazione dei denti si pone in una posizione di estrema centralità. Basta guardare gli spots televisivi che propongono modelle e modelli con denti bianchissimi e sorrisi smaglianti. La realtà è un po’ diversa però da quella che ci propinano televisioni e giornali. La colorazione dentale è infatti più vicina ad un bianco pallido – sporco che al bianco vero e proprio, per via della pigmentazione naturale della dentina, elemento interno del dente (lo smalto, cioè l’elemento esterno è incolore e translucido).
come avere denti bianchi

Come avere denti bianchi


La moderna Odontoiatria Estetica è nata e si è sviluppata per dare una risposta concreta a tutti quei pazienti che speravano di risolvere problemi orali senza dover rinunciare all’estetica del proprio sorriso. Ecco allora la comparsa di una serie di tecniche in gradi di garantire questo risultato. Si sa, il concetto di estetica ricopre ormai un ruolo importante nella vita odierna, frutto dello sviluppo a livello commerciale della cosmesi. I modelli proposti negli spot e sulle riviste sono spesso troppo difficili da raggiungere per l’uomo comune. Soprattutto il sorriso è divenuto col tempo una sorta di biglietto da visita della persona, un indicatore del suo livello di cura personale, dall’igiene alla salute. Alcuni interventi odontoiatrici non potevano esimersi dal modificare ed alterare la normale fisionomia del sorriso per ottenere denti bianchi. La pulizia dei denti è una pratica da non sottovalutare, da tenere sempre in mente non solo per la salute ma anche per la soddisfazione di avere un sorriso smagliante. L’Odontoiatria Estetica da questo punto di vista ha fatto passi da gigante, soprattutto nelle pratiche di sbiancamento dei denti. Esistono due tipi di macchie in grado di “sporcare” l’elemento dentale: le macchie estrinseche e le macchie intrinseche. Le prime sono dovute alla presenza di cromogeni all’interno di cibi e bevande, alla placca e al tartaro o all’uso di tabacco. Possono essere rimosse mediante mezzi chimici, con paste abrasive in grado attaccare la macchia senza compromettere lo smalto dentale; oppure attraverso strumenti meccanici, come gli apparecchi ad ultrasuoni. Le macchie intrinseche si trovano all’interno dello strato di smalto, depositate sulla dentina. Per eliminarle il medico utilizza delle sostanze ossidanti. L’ossidazione permette alle sostanze di penetrare all’interno del dente e di attaccare le macchie. Una pratica molto importante quella dello sbiancamento dei denti, eseguita dall’Igienista dentale, figura professionale in grado ripulire completamente le lordure depositate con gli anni sui denti.

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

Sei un dentista? Per la tua pubblicità chiama il numero verde 800 58 97 53